Inaugurata la Via delle api senza confini: da Go! 2025 un forte messaggio di tutela dell’ambiente

Inaugurata la Via delle api senza confini: da Go! 2025 un forte messaggio di tutela dell’ambiente

Dal Giardino Viatori al Park Borov Gozdicek. Dal Viale XX Settembre alla Castagnevizza. Un percorso a zig zag fra parchi, viali alberati, giardini, aiuole e fioriere. Ma anche semplici vasi fioriti sui davanzali. Eccola la prima Via delle api senza confini, distesa fra Gorizia e Nova Gorica. Non solo una tavolozza di colori gradevole per gli occhi e per l'olfatto, ma con la speciale caratteristica di essere formata da migliaia di piante amiche di questo meraviglioso insetto a rischio di estinzione. Negli ultimi anni i Comuni di Gorizia e di Nova Gorica hanno fortemente implementato la piantumazione di fiori melliferi, particolarmente ricchi di nettare che attira gli insetti impollinatori e sarà questa la linea anche per il futuro con un aumento costante di queste piante: Go! 2025 sarà la casa delle api.
Lavanda, budleja, salvia, chillea, rosmarino, caryopteris ed echinacee sono alcune delle piante amiche delle api la cui presenza è stata potenziata a Gorizia, per un totale di un migliaio di pezzi. Per l'inaugurazione simbolica è stata scelta via Cappella, tra Gorizia e Nova Gorica/Castagnevizza. Anche i cittadini potranno fare la loro parte, ovvero contribuire all'implementazione della Via delle api mettendo a dimora nei propri giardini o terrazzi le piante che favoriscono la presenza delle api. Da sottolineare che la Via delle Api senza confini rispetta più della metà dei requisiti dell'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, un programma d'azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell'ONU. 

L'inaugurazione della Via delle api rientra nel più ampio evento Go! Bees, nato dalla collaborazione fra i Comuni di Gorizia e Nova Gorica, il Gect e Confcommercio, Consorzio apicoltori, Museo Comel, associazione Mitteldream, Consorzio apicoltori di Nova Gorica - Društvo čebelarjev Nova Gorica, Camera per l'artigianato di Nova Gorica - Območna obrtna zbornica Nova Gorica e Centro per la conservazione e valorizzazione delle tradizioni di Borgo San Rocco con l'obiettivo di inviare un forte messaggio di tutela delle api e salvaguardia dell'ambiente.
Fino a domenica 26 maggio potranno essere gustati "I piatti dell'alveare" in oltre trenta ristoranti e pubblici esercizi di Gorizia e Nova Gorica, grazie alla sinergia tra ristoratori ed esercenti, che per la prima volta nella storia delle due città, hanno messo a punto insieme un calendario di irresistibili proposte. Si potrà spaziare dalle colazioni ai dopo cena, passando per i cocktail e per i menu degustazione completi, tutto rigorosamente a base di prodotti delle api. Inoltre saranno proposti da studi specializzati massaggi e trattamenti di bellezza. fino a fine mese al Museo Comel di via Brigata Avellino 4 la mostra sulle api e la biodiversità nel progetto Calvario. Le visite possono essere prenotate al 342 8899900. La Casa dell'Ape parteciperà al programma di Go!Bees con una visita guidata gratuita con degustazione sabato 25 maggio alle 10. Per le prenotazioni: lacasadellapecooperativa@gmail.com e 335 6615457. Nell'ambito del concorso Giardini e balconi fioriti, martedì 21 maggio alle 17.30 passeggiata guidata da Marjan Sebenik. Informazioni e iscrizioni: info@borcasanroc.it
Nei giorni scorsi sono state inaugurate due mostre: Api amiche preziose, con le foto realizzate dai soci di Mitteldream nelle vetrine delle attività commerciali di Gorizia, e Miele d'atelier 2024, nelle vetrine dell'Arte della Sala Dora Bassi di via Garibaldi, con quadri e installazioni di Daniele Bredeon, Ada Candussi, Livio Caruso, Bruna De Fabris, Francesco Imbimbo ed Elvira Vera Mauri. Se il meteo lo consentirà, dopo l'inaugurazione sarà fatta una passeggiata per vedere le vetrine.
Programma al link:
https://www.comune.gorizia.it/it/go-bees-gorizia-e-nova-gorica-in-miele-246086

....