Incontro a Londra tra il governatore e l'ambasciatore Lambertini

Incontro a Londra tra il governatore e l'ambasciatore Lambertini

Le ricadute della "brexit" e le opportunità di
sviluppo per il Friuli Venezia Giulia che la forte presenza di
italiani nel Regno Unito può favorire, in particolare nei campi
della ricerca scientifica e dell'innovazione, del turismo, della
logistica, in ambito manifatturiero e anche delle nuove fonti
d'energia, oltre alle occasioni per favorire collaborazioni a
livello accademico.

Sono questi i principali temi affrontati nel corso dell'incontro
avvenuto questo pomeriggio a Londra tra il governatore del Friuli
Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, e l'Ambasciatore d'Italia
nel Regno Unito Inigo Lambertini, al quale ha partecipato la
direttrice dell'Agenzia Lavoro & SviluppoImpresa, Lidya Alessio
Vernì.

Evidenziando i molteplici campi sui quali la Regione sta
investendo e i progetti in via di sviluppo, anche attraverso i
fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza, tra cui la
North Adriatic cross-border Hydrogen Valley in partnership con
Slovenia e Croazia, il governatore ha rimarcato "l'importanza
della cooperazione in ambito transnazionale e tra territori e la
necessità di favorire gli investimenti privati garantendo
percorsi burocratici chiari e tempi precisi. Proprio per questo è
stata creata l'Agenzia lavoro & SviluppoImpresa, che funge da
piattaforma e da interlocutore unico per i possibili investitori".

Sul fronte del turismo è stato evidenziato dall'ambasciatore
Albertini come l'Italia sia una meta privilegiata per gli
anglosassoni, sottolineando come il Friuli Venezia Giulia a
riguardo sia un piccolo "compendio" del paese. Il Governatore ha
rimarcato inoltre le grandi opportunità che il sistema delle
Regioni italiane può ottenere proponendosi sul mercato inglese in
maniera coordinata.

....